DiverSimili
Comunicato stampa - 19 febbraio 2018

Presentati i risultati dell’indagine sulla biodiversità umana in Friuli Venezia Giulia

Sono stati presentati il 16 febbraio a Udine, in Sala Aiace, i risultati del progetto di divulgazione scientifica “DiverSimili”, il cui obiettivo è introdurre conoscenze scientifiche e strumenti oggettivi nel dibattito sulle migrazioni e sulla società multiculturale.

Grazie alla partecipazione di 1.000 studenti e studentesse delle scuole della regione, sono stati raccolti 2.700 questionari che hanno investigato la presenza o meno di 7 caratteristiche (fenotipi) che gli scienziati ritengono influenzate dalla genetica.

Le caratteristiche prese in esame sono state: la forma dei capelli (lisci, mossi o ricci), la presenza di miopia, la percezione del gusto amaro, l’attaccatura dei capelli (a “V” oppure dritta), l’essere in grado di percepire un forte odore dell’urina dopo avere mangiato asparagi, il tipo di attaccatura del lobo dell’orecchio e lo starnuto riflesso fotico (la necessità o meno di starnutire dopo avere osservato una luce intensa).

Dall’analisi dei dati raccolti sul campione è emerso come queste sette caratteristiche siano maggiormente influenzate da variabili come l’età o il sesso piuttosto che dalla provenienza geografica.

In particolare è stato notato come 4 fenotipi su 7 (la presenza o l’assenza di miopia, la percezione del gusto amaro, l’attaccatura del lobo dell’orecchio e lo starnuto riflesso fotico) non siano in alcun modo dipendenti dal luogo di nascita dell’individuo.

È possibile prendere visione dei risultati dell’indagine nel dettaglio visitando il sito www.diversimili.it.

I dati sono stati raccolti e utilizzati nel più totale rispetto della privacy.